Le donazioni sono fiscalmente deducibili secondo i termini di legge poiché ASSS è riconosciuta dalle Autorità cantonali come associazione di pubblica utilità.

Nr. DDC 72'796
Contr.123.5.009.2607



IL MERCATINO DEL LIBRO, DEL MIELE E DELA OGGETTISTICA ASIATICA ORIGINALE ECT.


Nostro primo Progetto: Secondary School - Juba - Sud Sudan



Secondary School

RESPONSABILE DEL PROGETTO: SR. LILY GRACE            
RESPONSABILE PER L’ESECUZIONE: SR. LILY GRACE        
LUOGO DI REALIZZAZIONE: JUBA – SUD SUDAN    





INFORMAZIONI GEO/DEMOGRAFICHE    

302 00Il Sud Sudan è un paese senza sbocco sul mare nel centro-est dell’Africa. La sua capitale è Juba, che è anche la sua città più grande.
Ha ottenuto questo status il 9 Luglio 2011, quando il paese si è reso indipendente dal Sudan.
Sorge lungo il fiume Nilo. Ha un porto fluviale che la collega con le altre città fluviali e con lo Stato del Sudan.
La popolazione nativa è Bari, ma con il tempo e l’emigrazione si sono stabilite molte altre tribù sudanesi.
Il Sud Sudan è la più giovane nazione che tenta di uscire dalla lunga condizione di guerra con il Nord, ma dopo 5 anni di indipendenza la nazione si è ritrovata in una guerra civile tra etnie diverse dal dicembre 2013 a luglio 2016.
La società soffre molto e lo sviluppo economico ha subito un drastico calo. Anche l’educazione ne ha risentito parecchio, dal momento che i bambini e i giovani per salvarsi la vita evitano di andare a scuola.
I cittadini sono stanchi della guerra e piangono per la pace.
In tutti questi anni di guerriglie le Missionarie Comboniane e la Chiesa in generale hanno avuto un obbiettivo fisso, la cooperazione con le parti politiche per garantire la pace nel paese.
A Juba sorge la Comboni Secondary School, guidata dal 1980 dalla famiglia Comboniana (padri, fratelli e sorelle per rispondere ai bisogni educativi dei Sud Sudanesi). Nel 1992 tutti gli stranieri, missionari e missionarie compresi a causa della guerra furono espulsi dal paese, e quindi la scuola andò nelle mani dell’Arcidiocesi di Juba sotto la cura del Vescovo Comboniano Lukudu Loro Paulino. Tornati nel Sud Sudan nel 2006, il Vescovo ha chiesto alle suore comboniane di riprendere la guida della scuola.

OBIETTIVO DEL PROGETTO

L’obbiettivo del progetto è di fare dell’educazione lo strumento per il raggiungimento della pace, dello sviluppo e della prosperità dei giovani Sud Sudanesi.
La scuola punta a preparare i giovani ad avere fiducia in se stessi e a divenire protagonisti per il cambiamento del proprio paese.

REALIZZAZIONE DEL PROGETTO

La scuola accoglie giovani di diverse parti del paese, a prescindere dall’etnia e dalla religione, offrendo loro una formazione olistica (accademica, sociale, morale, religiosa, psicologica).
Per l’incremento degli studenti si rende necessaria la costruzione di altre due aule, per migliorare l’ambiente educativo dei frequentanti la scuola.


La Pace beffata

LA PACE BEFFATA